Esistono Sports che "fanno bene" e sports che "fanno male"?

Sono da sfatare alcuni luoghi comuni

Spesso si sente dire: ”mio figlio ha la scoliosi e gli hanno consigliato di fare nuoto che è l’unico sport che fa bene alla schiena!”, oppure: “Il tennis fa venire la scoliosi!” e così di seguito luoghi comuni su luoghi comuni senza nessun fondamento scientifico.
Nel 1996 il “Gruppo di Studio delle Scoliosi e delle Patologie Vertebrali” presieduto allora dal compianto Professor Paolo Sibilla fece uno studio molto interessante in cui analizzava i lati positivi e quelli negativi a livello muscolo-scheletrico dei principali sports praticati dai ragazzi in età evolutiva.

Vediamo ora nel dettaglio i pro e i contro dei singoli sports:

CALCIO

  • E’ un buon allenamento cardio-vascolare
  • C’è il rischio di traumi di gioco
  • Non influenza particolarmente l’equilibrio muscolo- scheletrico della colonna vertebrale

PALLAVOLO

  • Non causa traumi da scontri di gioco ( infatti e spesso preferito dalle ragazze)
  • E’ sconsigliato ai ragazzi con tendenza al dorso curvo, infatti tende, soprattutto se praticato a livello a livello agonistico, a cifotizzare il dorso

PALLACANESTRO

  • E’ un ottimo allenamento cardio-vascolare
  • I continui salti sembra abbiano un effetto stimolante sulla crescita
  • E’ molto traumatico per caviglie e ginocchia

ATLETICA

  • Se a livello scolastico i ragazzi provano le varie specialità,( corsa velocità, corsa di resistenza, lanci, salti) l’atletica si rivela molto formativa a livello muscolo-scheletrico e in generale conferisce forza e resistenza all’organismo
  • Non ha particolari controindicazioni, ma è molto impegnativa e poco ludica

GINNASTICA ARTISTICA

  • Se praticata a livello base è lo sport formativo per eccellenza, in quanto conferisce un eccellente controllo neuromuscolare
  • allena tutti i principali distretti muscolari
  • Alcuni esercizi (ponte, rovesciate) esasperano l’estensione della colonna vertebrale e sono quindi controindicati per soggetti con pronunciata iperlordosi lombare o con scoliosi importante

DANZA CLASSICA

  • Vi sono ormai vari studi che confermano l’importanza della danza nella formazione fisica delle bambine e ragazze in età evolutiva
  • Conferisce un ottima percezione della corretta postura perché si pratica davanti allo specchio
  • E’un ottimo lavoro correttivo per individui con atteggiamento scoliotico
  • E’consigliato per bambine con iperlordosi lombare in quanto la postura della danza tende all’appiattimento delle curve

CICLISMO

  • E’ un ottimo allenamento cardio-vascolare
  • Favorisce soprattutto lo sviluppo degli arti inferiori
  • La posizione sulla bicicletta accentua il dorso curvo (se protratta per molto tempo da chi pratica il ciclismo a livello agonistico)

SCI

  • E’ ottimo per lo sviluppo degli arti inferiori; si pratica in montagna all’aria aperta e quindi è importante soprattutto per l’apparato respiratorio
  • Conferisce un buonissimo controllo neuromuscolare
  • Con l’attrezzatura (casco, sci e scarponi) di nuova generazione, i traumi del passato si sono molto ridotti

ARTI MARZIALI

  • Sono discipline che educano molto all’autocontrollo neuromuscolare
  • Conferiscono una buona mobilità articolare
  • Sviluppano un ottima padronanza del corpo sia in situazioni statiche che dinamiche

TIRO CON L’ARCO

  • E’ quasi un esercizio di ginnastica correttiva per i ragazzi che hanno un ipercifosi dorsale (dorso curvo)
  • Stimola la concentrazione
  • Manca l’allenamento dell’apparato cardio-respiratorio

TENNIS

  • E’ stato per anni sconsigliato ai ragazzi con scoliosi (anche lieve) perché essendo uno sport asimmetrico si pensava l’accentuasse; invece, da un osservazione effettuata su tennisti professionisti si è visto che il tennis non provoca la scoliosi ma sviluppa maggiormente la muscolatura dell’arto superiore utilizzato
  • Stimola la coordinazione oculo-manuale
  • E’ un buon allenamento per il sistema cardio-respiratorio

NUOTO

  • E’ stato per anni (ed è tuttora) il “Re” di tutte le prescrizioni perché effettivamente possiede tante caratteristiche positive:
  1. E’ un allenamento importante per il sistema cardio-respiratorio
  2. potenzia tutti i principali distretti muscolari (soprattutto la muscolatura dorsale)
  3. Conferisce una buona mobilità articolare
  4. non è traumatico
  • Ma non è una terapia per la cura della scoliosi!
  • I ricercatori Vercautereen e Geyer affermano che per scoliosi toraciche con gibbo superiore a 10mm non solo il nuoto non è correttivo, ma può essere dannoso, in quanto si sviluppa un meccanismo autodeformante provocato dalla respirazione forzata e dalla pressione dell’acqua, inoltre, mentre si nuota, non vede se si è in una corretta postura. Tuttavia, per un bambino con lieve scoliosi o altri paramorfismi (ipercifosi dorsale,iperlordosi lombare) il nuoto rimane un ottima attività sportiva. Si possono ottenere eccellenti risultati soprattutto se associato alla ginnastica correttiva.

Damiano Francesconi