Cos’è la chinesiterapia?

Chinesiterapia significa terapia del movimento (dal gr. Kinesis=movimento); Può essere sia attiva che passiva (cioè con l’aiuto di un terapista). La chinesiterapia attiva per il trattamento del mal di schiena è anche definita ginnastica posturale-antalgica e consiste in una serie di posture, movimenti dolci e rafforzamento dei muscoli deficitari ; si prefigge di ridonare un buon equilibro neuromuscolare e soprattutto è finalizzata alla diminuzione della sintomatologia dolorosa.
Il protocollo di lavoro chinesiterapico prevede:

  • Esercizi respiratori di rieducazione diaframmatica.
  • Esercizi di allungamento della muscolatura degli arti inferiori della colonna vertebrale e dei muscoli degli arti superiori.
  • Esercizi di autoallungamento della colonna vertebrale in varie posture (che sono fondamentali per cercare di diminuire le pressioni interdiscali).
  • Esercizi di irrobustimento della muscolatura addominale e dorso-lombare.
  • Esercizi propriocettivi che servono a “riprogrammare” il corretto equilibrio neuromuscolare della colonna vertebrale.

Educazione del paziente alle corrette posture da mantenere durante lo svolgimento delle attività quotidiane.

A chi è indicata la chinesiterapia?

E’ indicata per tutte le persone che soffrono di lombalgia, lombosciatalgia e lombocruralgia con un range di età che spazia dall’adolescenza fino all’età senile.

Quanto dura un trattamento chinesiterapico?

Mediamente si ottengono buoni risultati se il trattamento è di almeno due mesi con due sedute a settimana di circa un’ora associate a 3/4 esercizi che il paziente deve eseguire a casa per non più di 10 minuti al giorno.

Quali sono i vantaggi e le prospettive future del trattamento chinesiterapico?

La chinesiterapia attiva, dà la possibilità al paziente di “autocurarsi”, cioè di eseguire a domicilio alla fine della cura gli esercizi che ha imparato; a questo proposito, dopo 15 anni di studio, è stato realizzato il “protocollofrancesconi”, un programma chinesiterapico che ha dato ottimi risultati.

Damiano Francesconi