Significato di lombalgia, protrusione, ernia

Cosa si intende per lombalgia, lombosciatalgia e lombocruralgia?

Si tratta di sindromi dolorose causate spesso ma non esclusivamente da alterazioni discali del rachide lombare. Si ha lombalgia quando la sintomatologia dolorosa è limitata alla regione lombare. Si ha lombosciatalgia e lombocruralgia quando il dolore si estende fino ad interessare l’arto inferiore rispettivamente nel territorio del nervo sciatico o del nervo crurale.

Cosa significano protrusione ed erniazione discale?

Si ha protrusione discale quando il disco intervertebrale interposto tra due vertebre (che è costituito da una parte esterna detta anello fibroso e una parte interna definita nucleo polposo) può diminuire in altezza per varie cause. Una volta divenuto sovrabbondante (“come l’effetto della marmellata schiacciata tra due fette biscottate”) e ridotto in altezza, assume una convessità lungo tutta la sua circonferenza e forma una sporgenza diffusa e regolare (“a bulging disc”). Il dolore a livello lombare è dovuto all’irritazione o compressione dei nervi che si distribuiscono all’anello fibroso come alle strutture vicine (legamento longitudinale posteriore,periostio che ricopre le vertebre,formazioni capsulo legamentose, etc).

Si parla di ernia (che ha vari livelli di gravità) quando si crea una sporgenza più marcata in una parte di materiale nucleare attraverso una fissurazione completa dell’anello fibroso. L’ernia (a seconda del punto in cui fuoriesce) può irritare o comprimere le radici nervose del nervo sciatico o del femorale determinando dolore, parestesie e diminuzione dei riflessi dell’ arto inferiore interessato.

cid_D7360E21-24B2-41D1-8659-D2416170A083

imm_1

Quali sono i fattori principali che favoriscono la protrusione o l’erniazione?

Lo “schiacciamento” del disco intervertebrale può avere origine da varie cause:

  • Età - (nel processo di invecchiamento il disco intervertebrale va incontro a progressive degenerazioni)
  • Eventi traumatici - ( es. cadute dall’alto)
  • Sforzi quotidiani della colonna vertebrale - (es. lavori pesanti , assistenza quotidiana a pazienti allettati)
  • Posture scorrette - frequentemente si osservano persone che pur non avendo subito traumi alla colonna vertebrale e non eseguendo lavori pesanti lamentano spesso forme lombalgiche dovute a posture statiche e sedentarie protratte per lunghi periodi (es. rappresentanti, camionisti, persone sedute per tante ore in ufficio). Le posture statiche protratte per lungo tempo possono causare rigidità muscolo-fasciale generalizzata e nel tempo possono alterare gli equilibri delle strutture paravertebrali .
  • Sovrappeso – (non è la causa principale ma può essere una causa di aggravamento)

Quali sono gli esami strumentali da fare per capire con maggiore precisione il grado di protusione o di erniazione del disco intervertebrale?

Dopo un accurato esame obiettivo il medico può approfondire il grado della patologia con esami strumentali. La prima indagine che viene effettuata è una radiografia lombare che dà una prima indicazione e può far ipotizzare una sofferenza discale ma spesso, non evidenzia leggere protrusioni, in quanto si vedono solo le vertebre e non i dischi intervertebrali; invece gli esami più dettagliati e che danno la precisa situazione del disco intervertebrale sono la tomografia assiale ( TAC) e/o dalla risonanza magnetica (RMN).

Quante persone soffrono di questa patologia?

Dall’80 al 90% delle persone adulte lamentano il “il mal di schiena” nel corso della propria esistenza ed il 75% di essi in età lavorativa. In considerazione del fatto che colpiscono l’uomo nella sua età più produttiva, dai 40 ai 50 anni, le lombalgie hanno elevati costi sociali e sanitari determinati da spese mediche e giornate di lavorative perse.

Damiano Francesconi

 

Bibliografia:

I.A.Kapandji – Fisiologia articolare –Marrapese editore
A.Mancini C. Morlacci – Clinica ortopedica –Piccin editore
U.E.Pazzaglia – Dispense corso integrato di malattie dell’apparato locomotore –Univ.Bs
J.D. Laredo M. Bard –Tomografia computerizzata del rachide lombare-Masson
A.Lapierre –La rieducazione fisica –Sperling e Kuffer
S.Negrini P.Sibilla – Linee guida nel trattamento dalla lombalgia-Gruppo Studio Scoliosi

 

Il protocollofrancesconi

Un programma di ginnastica posturale che ha l’obiettivo di contrastare il mal di schiena con esercizi semplici che non richiedono attrezzi specifici.

Video del protocollo

demo_mal_di_schiena Guarda un esempio video del DVD. Capirai com’è facile eseguire gli esercizi per combattere il mal di schiena.

Acquista il dvd ora

Riceverai comodamente a casa tua il DVD del protocollofrancesconi e potrai iniziare subito ad apprezzare i benefici di questa ginnastica.